Che cos’è l’Imposta sul Valore Fondiario?

Saturday, 26 September 2009 19:03
Print

Italy flag Che cos’è l’Imposta sul Valore Fondiario?

L’Imposta sul Valore Fondiario (IVF) è un metodo di raccolta di pubbliche entrate attraverso una tassa annuale sul canone di affitto del terreno. Andrebbe a sostituire le imposte esistenti piuttosto che ad aggiungersi a queste. Applicata correttamente, la IVF darebbe sostegno a una vasta gamma di iniziative sociali ed economiche come l’edilizia, il trasporto e altri investimenti infrastrutturali. È una misura fiscale chiara che aiuterebbe a correggere i principali difetti economici e sociali odierni.

In Inghilterra, la verifica del valore di ogni singolo appezzamento sarebbe periodica risultando in un’imposta calcolata in percentuale di questi valori.

Per ‘fondo’ s’intende soltanto il pezzo di terra, esclusi gli interventi successivi. Il valore di immobili, coltivazioni, opere di drenaggio o altre opere non sarebbero conteggiato in sé ma servirebbe a cambiare il valore calcolato per quel terreno. A parità di area, il valore di un terreno non contruito è uguale a quello dei terreni adiacenti occupati da case. La valutazione sarebbe basata sui valori di mercato, considerando l’utilizzo ottimale in base ai piani regolatori. Il cambio della destinazione d’uso sarebbe di per sè sufficiente ad aggiornare il valore imponibile del terreno.

I vantaggi…

È una tassa equa?

La terra (a differenza di merci e servizi) non ha costi di produzione. Se ci fosse abbastanza terra di uguale valore percepito ovunque, non la si dovrebbe pagare per il suo utilizzo. Non ce n’è per tutti però, quindi il suo valore deriva dai diversi fabbisogni delle comunità in cerca di spazi per vivere, per lavorare e per il tempo libero. Il valore non deve alcunché all’azione del singolo ma molto a quella della collettività. La terra è un bene comune ma è pur vero che l’intraprendenza individuale è sempre indispensabile. Il beneficio materiale appartiene all’individuo che potrà disporne a piacimento.

Differenze geografiche, la fertilità del suolo e le risorse naturali rendono i terreni in alcune località più desiderabili di altri. La domanda per questi terreni determina il valore d’affitto. L’imposta sul valore fondiario è calcolata proprio su questo valore, ed è pertanto equa nella sua incidenza.
 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our Privacy Policy.

I accept cookies from this site

EU Cookie Directive Plugin Information